Presentazione

Un campeggio vivace e dinamico, ricco di iniziative ed energie, immerso nel verde e a pochi chilometri dal centro di Perugia.

Il Rocolo nasce, alla fine degli anni ’70, come campeggio dedicato agli appassionati della natura e della vita all’aria aperta. Oggi, grazie ad un’attenta e accurata gestione, il Rocolo è molto più di un campeggio ed offre soluzioni in grado di rispondere a numerose esigenze.

Un luogo adatto ai turisti che vogliono visitare l’Umbria ma anche ai residenti che vogliono trascorrere una giornata o un week end all’insegna del divertimento e del relax. Il Rocolo è ideale anche per chi decide di venire in Umbria in occasione dei grandi eventi, come Umbria Jazz, Eurochocolate o per chi programma una gita in famiglia nel Parco Città della Domenica.

Ai più piccoli viene proposto il campus estivo, con attività ludiche ed educative.

Famiglie, gruppi, professionisti possono trascorrere al Rocolo singole giornate o week end usufruendo di un’ampia offerta di servizi: pausa pranzo a bordo piscina, cene all’aperto, giornate in piscina, massaggi, passeggiate e tanto altro ancora…

Agli appassionati della natura e della vita all’aria aperta, il Rocolo offre la possibilità di usufruire degli spazi classici del campeggio, proponendo un ricco calendario di attività: passeggiate, north walking, ginnastica all’aria aperta; il tutto in un magnifico contesto naturale nel cuore del suggestivo colle della Trinità.

Un po’ di storia: il Rocolo è attivo dal 1978. Il suo nome deriva da una parola italiana ormai dimenticata che indica il rifugio dove i cacciatori si riposano e si ristorano durante la notte, in attesa del mattino e dell’inizio della caccia. In particolare, il rocolo presente all’interno della tenuta risale agli anni ’20 ed era utilizzato dai cacciatori già prima della guerra. Da allora sono state effettuate numerose modifiche che hanno migliorato la struttura rendendola sempre più agevole ed in grado di rispondere alle numerose esigenze degli ospiti. Resta, tuttavia, il meraviglioso contesto che circonda l’area: prati verdissimi e ben ombreggiati dai numerosi olivi multicentenari, i boschi di querce e lecci, i viali accompagnati da siepi di cipresso e le strutture in muratura interamente ricoperte dal fogliame rigoglioso di viti americane, edera, gelsomini.